Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2013-2015

Sommario 

1. Premessa

2. CUEIM

  2.1. Mission   

  2.2  Organizzazione     

3. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma    

  3.1 Obiettivi strategici in materia di trasparenza   

  3.2 Collegamenti con le performance aziendali 

  3.3 Responsabile della trasparenza   

  3.4 Termini e modalità di adozione del Programma   

  3.5. Obiettivi del Programma della Trasparenza e termini previsti per l’anno 2015   

  3.6. Pubblicazione dei dati sul portale Istituzionale www.cueim.com   

4. Iniziative di comunicazione della trasparenza    

5. Processo di attuazione del programma    

  5.1 Individuazione dei dirigenti responsabili della pubblicazione e dell’aggiornamento dei dati 

  5.2 Misure organizzative volte ad assicurare la tempestività dei flussi informativi 

  5.3 Sistema di monitoraggio con individuazione dei responsabili 

6. Dati ulteriori  

 

1. Premessa

Con il presente Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità, di seguito “Programma”, il CUEIM intende dare attuazione al principio generale di trasparenza, di cui all’articolo 1 del Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013 recante il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”. Il presente documento ha lo scopo di definire le modalità, gli strumenti e la tempistica con cui il CUEIM intende favorire la trasparenza e l’integrità della propria attività.

Il principio di trasparenza va inteso come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

Benché il CUEIM non sia una pubblica amministrazione si ritiene comunque importante dare atto al principio della trasparenza nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto d’ufficio e di protezione dei dati personali, che rappresenta condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonché dei diritti civili, politici e sociali e concorre alla realizzazione di un organizzazione aperta.

L’elemento centrale della trasparenza è la pubblicazione di determinate tipologie di dati ed informazioni sul portale web istituzionale (www.cueim.com).

Si fornisce, di seguito, un elenco delle principali fonti in tema di Programmi per la Trasparenza e l’Integrità e di siti web delle pubbliche amministrazioni:

  • L. 18 giugno 2009, n. 69
  • D.Lgs.vo 27 ottobre 2009, n. 150, art 11 e 14
  • L.R. 11 agosto 2010 n. 16
  • Circolare DFP n. 3/2009
  • Circolare DFP n. 1/2010
  • Delibera CIVIT n. 6/2010
  • Delibera CIVIT n. 105/2010
  • Delibera CIVIT n. 120/2010
  • Delibera CIVIT n. 2/2012
  • D.Lgs.vo14 marzo 2013, n. 33
  • Delibera CIVIT n. 50/2013
  • Delibera CIVIT n. 65/2013
  • Delibera CIVIT n.66/2013
  • Delibera CIVIT n. 71/2013

 

2. CUEIM

Il CUEIM, Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale, organizzazione senza finalità di lucro, fondato nel 1982, è costituito da venticinque atenei statali: Università di Roma “La Sapienza”, Università di Verona, Università Politecnica delle Marche, Università della Calabria, Università di Cagliari, Università di Pavia, Università di Trento, Università di Bari, Università di Salerno, Università di Cassino, Università di Viterbo, Università di Brescia, Università di Foggia, Università del Salento, Università di Torino, Università di Roma III, Università ILUM di Milano, Università di Messina, Università di Bergamo, Università di Firenze, Università di Macerata, Università del Molise, Università Suor Orsola Benincasa, Università di Palermo e Università del Sannio. Ad esso aderisce anche un ateneo estero, l’Universidad de Huelva (Spagna), oltre ad alcune importanti realtà del mondo imprenditoriale.

Nella sua ormai trentennale storia, il CUEIM ha operato in vari ambiti di attività che possono essere tutti ricondotti ad un’unica filiera: produzione di conoscenza, ricerca, servizi, divulgazione scientifica e formazione. Le competenze sono maturate nel supporto alle amministrazioni pubbliche per il governo dei processi di crescita locale, nei servizi alle imprese a sostegno delle strategie competitive, nell’allestimento di progetti formativi nel campo del management di impresa e nei settori della tutela ambientale, sociale e territoriale.

2.1. Mission

La missione del CUEIM consiste nel collegare dinamicamente e sinergicamente le risorse universitarie alla domanda di conoscenza proveniente dal mondo delle organizzazioni e dai sistemi sociali e territoriali per accrescere il benessere e la qualità della vita.

La sua configurazione multipolare permette di coniugare il localismo, derivante dal radicamento territoriale di ciascun Ateneo, con l'ampiezza dell'orizzonte nazionale e internazionale visibile dall'insieme della rete.

L'attività ad alto contenuto scientifico e intellettuale svolta dal CUEIM è guidata da sempre a valori ispirati alla vocazione scientifica, al pragmatismo, all'apertura, all'interconnessione, alla creatività e alla condivisione.

Dinamismo e attenzione al contesto accompagnano costantemente l'operato del CUEIM, la cui attività svolge un ruolo spesso significativo rispetto allo sviluppo economico di una molteplicità di ambiti territoriali, istituzionali, economici, politici, sociali e culturali. Tutte le attività realizzate dal CUEIM sono condotte nell'osservanza della legge e con onestà, integrità, correttezza, buona fede e nel rispetto del Codice etico interno.

2.2 Organizzazione 

Gli Organi del CUEIM, come da statuto, sono di seguito esplicitati

L'Assemblea, formata da tutti i soci, esprime la volontà delle variegate realtà aderenti al network, anche in ordine alle direttive generali di sviluppo ed orientamento delle attività del Consorzio.

Il Consiglio di Indirizzo e Sorveglianza provvede a fornire gli indirizzi e a vigilare sul rispetto degli stessi. Al Consiglio di Indirizzo e Sorveglianza partecipano di diritto i rappresentanti designati dalle Università associate italiane pubbliche e private e tanti membri eletti dall'Assemblea fino al massimo previsto del numero dei consiglieri. Dura in carica cinque anni, è rinnovabile e composto da 15 a 35 membri. 

Il Consiglio di Amministrazione provvede alla gestione ordinaria e straordinaria del CUEIM sulla base degli indirizzi formulati dal Consiglio di Indirizzo e Sorveglianza. È composta da 5 a 7 membri. Dura in carica cinque anni.

Il Collegio dei Revisori dei Conti provvede alla vigilanza in ordine al rispetto della legge, dello Statuto e dei principi di corretta amministrazione.


Le attività del Consorzio si articolano su due livelli: quello strategico e quello operativo. La Direzione del CUEIM sovrintende all’individuazione delle strategie aziendali ed alla determinazione delle conseguenti linee operative.

Il Consorzio è organizzato in:

  • n.1 sede legale ed amministrativa sita in Verona;
  • n.4 sedi operative: Roma, Napoli, Cosenza;
  • n.1 sede di rappresentanza: Gaeta (Lt);

Su delibera del Consiglio di Amministrazione possono essere istituite sedi operative presso le singole Università associate ed uffici in altre località nazionali o estere.

 

3. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma

3.1 Obiettivi strategici in materia di trasparenza

La pubblicità dei dati inerenti all’organizzazione e all’erogazione dei servizi è un importante espressione delle performances dell’Azienda e del raggiungimento degli obiettivi definiti.

Il CUEIM individua annualmente obiettivi strategici, avvia adeguate azioni per conseguirli e monitora costantemente il loro raggiungimento attraverso specifici indicatori, al fine di generare il miglioramento delle performance nei confronti dei destinatari dei servizi erogati.

3.2 Collegamenti con le performance aziendali

La trasparenza rappresenta un profilo dinamico direttamente correlato al concetto di performance; pertanto, la pubblicazione dei dati ha lo scopo di assicurare la conoscenza dell’azione dell’Azienda tra tutti gli stakeholder allo scopo di instaurare una più consapevole partecipazione.

In tale senso, il “Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità” oltre ad essere uno degli aspetti determinanti della fase di pianificazione strategica all’interno del ciclo delle performance, consente di rendere pubblici agli stakeholder gli outcome conseguiti.

3.3 Il Responsabile della trasparenza

Il responsabile della Trasparenza ricopre i seguenti compiti:

  • svolge stabilmente un’attività di monitoraggio e controllo sull’adempimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente D.Lgs. n.33/2013, assicurandone completezza, chiarezza, aggiornamento;
  • provvede all’aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità.

Compatibilmente con le caratteristiche organizzative dell’Amministrazione e con i vincoli finanziari e di risorse umane, la programmazione triennale e la relativa attuazione si attestano ad un livello di base.

 

3.4 Termini e modalità di adozione del Programma 

In sede di prima adozione del Programma ai sensi del D.Lgs 33/2013 l’Organizzazione predispone un documento relativo ad interventi di base da effettuarsi per l'anno in corso a seguito di quanto è emerso dall'analisi effettuata rispetto allo stato dell’arte e dei differenti strumenti del sistema di trasparenza e integrità imposti dalla precedente normativa, in attesa del completamento degli approfondimenti in corso in merito ad alcune specifiche tematiche.

Sono rinviate alle successive edizioni ulteriori prospettive di sviluppo ed aggiornamento che si dovessero rendere necessarie, anche a seguito di quanto emergerà in fase di prima applicazione.

Per quanto attiene alla definizione, adozione e attuazione del Programma, in linea indicativa i singoli step previsti sono i seguenti:

1) coinvolgimento del personale, al fine di organizzare la pubblicazione dei dati;

2) riorganizzazione tempestiva del sito web istituzionale per adeguarlo allo schema previsto dalla normativa, per garantirne la massima fruibilità e l’immediata individuazione e consultazione dei dati stessi;

3) completamento delle sottosezioni con i dati eventualmente mancanti, arricchendo così gradualmente la quantità d’informazioni a disposizione, al fine di garantire una sempre maggiore conoscenza degli aspetti riguardanti l’attività del CUEIM. I dati dovranno essere completati e aggiornati dal Responsabile della Trasparenza il quale provvederà a curarne il continuo monitoraggio, per assicurare l'effettivo aggiornamento delle informazioni;

4) analisi del sistema di gestione delle relazioni con i portatori di interessi, comprendente una mappatura completa ed aggiornata degli stakeholder (soggetti portatori di interessi) e degli strumenti di consultazione e partecipazione;

5) previsione di misure di rilevazione del livello di soddisfazione degli utenti in relazione all'accesso, alla chiarezza ed alla utilizzabilità dei dati pubblicati. A tale scopo verranno predisposte delle schede di valutazione in termini di precisione, completezza, correttezza e tempestività dei dati pubblicati, al fine di assicurare un coinvolgimento continuo e aiutare l'Amministrazione nel compito di garantire la qualità delle informazioni;

6) incremento delle misure interne per promuovere la cultura della trasparenza e della legalità dell'azione amministrativa, avviando un percorso che miri al consolidamento di un atteggiamento orientato al pieno servizio dell’utente, assistito in particolare da attività di carattere formativo.

 A tale proposito sono state già promosse alcune iniziative tra cui:

  • revisione del Codice Etico in essere e la diffusione dello stesso, allo scopo di evidenziare i valori ai quali il CUEIM si ispira;
  • l'inserimento della trasparenza e dell'integrità dei comportamenti nella gestione amministrativa fra i parametri cui ancorare la valutazione della performance organizzativa del Consorzio e dei singoli Responsabili.

Si delinea di seguito lo schema degli interventi operati nel 2013, i termini degli adempimenti per l’anno 2014 e gli obiettivi previsti per l'anno 2015, i cui termini saranno fissati con maggiore puntualità in occasione della revisione annuale del Programma stesso:

Schema degli interventi operati nel 2013

Interventi dell'anno 2013 Indicatore Data dell'intervento

Adozione in via provvisoria e sperimentale del PTT

Indicazioni dell’Internal Auditing Entro 31 dicembre 2013
Verifica dei contenuti previsti dal decreto e già presenti sul sito       Decreto 33/2013  Organizzazione interna      Entro 31 dicembre 2013

Riorganizzazione dei dati previsti dalla norma già presenti sul sito

Verbale interno del 20 dicembre 2013 Entro 31 dicembre 2013

Schema degli adempimenti per l’anno 2014

Obiettivi 2014   Indicatore Data dell'intervento   
Pubblicazione dei dati mancanti previsti dal decreto                     Pubblicazione dei dati                              Entro 26 maggio   2014

Adozione formale del “Programma triennale per la trasparenza"      

Trasmissione del Programma  Entro 26 maggio   2014
Relazione iniziale sullo stato di attuazione del programma

Dati presenti  nella sezione "Trasparenza"

Entro 31 ottobre   2014

Misure interne di promozione della cultura della trasparenza Adozione della misura Entro 31 dicembre 2014
Organizzazione “Giornata della Trasparenza”  Evento Entro 31 dicembre 2014

 

3.5. Obiettivi del Programma della Trasparenza e termini previsti per l’anno 2015

  • individuazione delle aree a maggior esigenza di trasparenza, per contribuire a rendere più facile la reperibilità e l’uso delle informazioni contenute nel sito, nonché per dare suggerimenti che possano contribuire a meglio definire ed orientare gli obiettivi di performance dell'azienda e la lettura dei risultati;
  • nell'ambito organizzativo interno, l'Azienda intende programmare specifiche azioni che possano contribuire a rendere più efficaci le politiche di trasparenza. Si tratta in particolare di una serie di interventi, volti a migliorare da un lato la cultura della trasparenza nel concreto agire quotidiano degli operatori e dall'altro ad offrire ai beneficiari dei servizi erogati semplici strumenti di lettura dell'organizzazione dell'Ente e dei suoi comportamenti, siano essi relativi ai documenti amministrativi o alla prassi ed all'azione dello stesso;
  • individuazione di garanzie di tempestività della pubblicazione delle informazioni e dei dati, introducendo in ogni contenuto informativo la data di pubblicazione e l’indicazione della revisione e del Servizio che ha creato quel contenuto informativo;
  • individuazione dei sistemi di archiviazione o eliminazione delle informazioni e dei dati superati non più significativi;
  • individuazione dei criteri di pubblicazione in ordine ai documenti contenenti dati coperti da privacy, individuando modalità che tutelino l’anonimato.

 

3.6. Pubblicazione dei dati sul portale Istituzionale www.cueim.com

Nel presente paragrafo vengono indicati i dati pubblicati e la loro collocazione all’interno della sezione web “TRASPARENZA” accessibile dall'Homepage del portale istituzionale CUEIM.

 

Struttura delle informazioni nella Sezione “Trasparenza” secondo lo Schema previsto dal D.Lgs.vo 33/2013.

Disposizioni generali:

  • Programma per la Trasparenza e l’Integrità;
  • Atti generali:

          - Atto costitutivo

          - Statuto

          - Codice etico 

Organizzazione:

  • Organigramma
  • Composizione Collegio dei Revisori
  • Responsabile dei procedimenti amministrativi
  • Elenco componenti CdA completo di CV e dichiarazioni inconferibilità e incompatibilità degli incarichi
  • Comunicazione compensi 
  • Articolazione degli uffici
  • Telefono e posta elettronica
  • Posta certificata 

Personale:

  • personale dipendete con ruolo, CV ed eventuali incarichi esterni autorizzati

Enti controllati:

- Cueim comunicazione

- Fondazione Cueim – CRT

- Osservatorio del Franchising 

Bandi di gara e contratti:

  •  Schede Progettuali con indicazione della Committenza ed eventuali partner

Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici

  • Contributi per il Sociale

Bilanci

  • Ultimo bilancio approvato completo di relazioni e di verbale di approvazione 

Controlli e rilievi sull’amministrazione

  • Verifiche ispettive 

Altri contenuti

  • Certificazione della qualità

 

4. Iniziative di comunicazione della trasparenza

Come previsto dall’art. 10, comma 1 del D.Lgs.vo n. 33, nel Programma triennale l’Azienda deve prevedere iniziative per garantire un adeguato livello di trasparenza, la legalità e lo sviluppo della cultura dell’integrità.

Le iniziative a sostegno della trasparenza, della legalità e della promozione della cultura dell’integrità fanno riferimento a due tipologie di iniziative:

  • giornate della trasparenza, anche con modalità on-line;
  • giornate della trasparenza, in sede.

L’Azienda pianifica una “Giornata della Trasparenza” al fine di presentare le iniziative intraprese ed i risultati conseguiti dal CUEIM e raccogliere in tale sede eventuali feedback.

Si esplicitano di seguito le misure da porre in essere a seguito dell’adozione del Programma per favorire la promozione dei contenuti dello stesso e dei dati pubblicati:

  • aggiornamenti via e-mail sul livello di attuazione del programma, ai dipendenti e agli associati;
  • mailing list avente ad oggetto la presentazione e l’aggiornamento relativi ad iniziative in materia di trasparenza ed integrità o la pubblicazione/aggiornamento di dati.

 

5. Processo di attuazione del programma

5.1 Individuazione dei responsabili della pubblicazione e dell’aggiornamento dei dati

L’inserimento dei documenti e dei dati sul portale web istituzionale avverrà in una prima fase, in forma accentrata a cura e sotto la supervisione del Resp. della Trasparenza. Dopo la fase di avvio e di completamento delle attività ancora in fase di approfondimento e perfezionamento, sarà valutata la possibilità di avviare una modalità decentrata, pertanto i responsabili delle strutture dell’organizzazione potranno, ove necessario, accedere attraverso l’utilizzo di apposite credenziali all’utilizzo degli strumenti di pubblicazione e successivo aggiornamento/monitoraggio dei documenti.

5.2 Misure organizzative volte ad assicurare la tempestività dei flussi informativi

Il Resp. della Trasparenza individua la denominazione delle sezioni e sotto-sezioni con i relativi contenuti oggetto di pubblicazione, i soggetti responsabili della produzione degli atti/documenti da pubblicare e quelli preposti alla pubblicazione degli stessi e soprattutto i tempi previsti per la pubblicazione e la frequenza di aggiornamento.

5.3 Sistema di monitoraggio con individuazione dei responsabili

Il Presidente ha individuato nella persona del Responsabile della Trasparenza il soggetto incaricato di effettuare il monitoraggio interno delle attività del Programma. Il monitoraggio avrà cadenza annuale e riguarderà il processo di attuazione del Programma attraverso la scansione delle attività e l’indicazione degli scostamenti dal piano originario.

Il report annuale riporterà le risultanze dei controlli effettuati in merito ai seguenti aspetti:

  • qualità;
  • integrità;
  • costante aggiornamento;
  • completezza;
  • tempestività;
  • semplicità di consultazione;
  • comprensibilità;
  • omogeneità;
  • facile accessibilità;

nonché eventuali azioni da intraprendere per raggiungere nuovi obiettivi.

Destinatari del documento in cui sono pubblicati i risultati del monitoraggio periodico sono gli organi di vertice. Il responsabile della trasparenza potrà effettuare ulteriori controlli a campione per verificare l’aggiornamento delle informazioni pubblicate.

 

6. Dati ulteriori

L’accezione di trasparenza quale “accessibilità totale”, implica che il CUEIM nell’esercizio della propria discrezionalità e in relazione all’attività istituzionale espletata, valuti periodicamente la possibilità di individuare ulteriori dati oltre a quelli espressamente previsti dalla normativa.

Sono pertanto in esame, a cura del Responsabile della Trasparenza, dati ulteriori che, per caratteristiche strutturali e funzionali del Consorzio, potrebbero essere oggetto di pubblicazione nel sito istituzionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito accetta cookie tecnici o assimilati per migliorare le funzionalità e la tua esperienza di navigazione ed utilizzo. I cookie impiegati per il funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedi la nostra Privacy Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookie in questo sito.